Basilio Cascella

Pescara 1860 - Roma 1950

Biografia:

Artista di svegliatissimo ingegno, è seguace dell'arte del Michetti. Aveva ventiquattro anni, quando affrontò per la prima volta il giudizio del pubblico nell'Esposizione Generale Italiana, tenutasi a Torino nel 1984. Vi presentò un quadro dal titolo "Mantello e sott'abito", riproducente costumi abbruzzesi, e ne riportò grandi lodi. Da quell'epoca si affermò potentemente il suo valore di artista, e quando alla Mostra della Salvator Rosa di Napoli del 1892 espose un grande quadro rappresentante "II suono ed il sonno" (non è segnato nel catalogo, ma e ricordato da parecchi artisti espositori in quella Mostra), questo lavoro, sebbene discusso, produsse vivo interesse per l'ardimento del soggetto e la disinvoltura della tecnica. Anche un altro quadro incompiuto e di grandi dimensioni dal titolo "Le beventi", esposto alla Mostra Nazionale di Milano del 1906, suscitò vive discussioni nel campo dell'arte e non fu da tutti apprezzato allo stesso modo. Il Cascella, pittore di versatile talento, ha tentato tutti i generi dell'arte, dalla pittura ad olio al pastello ed alla litografia, della quale si servì con molta audacia per un giornale, da lui stesso stampato La Rivista Abbruzzese, che a Napoli, poi, si chiamò Il Mezzogiorno Artistico, bella pubblicazione, nella quale presero parte i più distinti artisti e scrittori napoletani. Detto giornale, però, dovette soccombere, perché, essendo una pubblicazione di lusso, aveva bisogno di un ambiente più adatto per prosperare. Il Cascella è un forte lavoratore, che ha studiato con intuito geniale i luoghi e i costumi del suo paese, riproducendoli in deliziosi quadri. Egli si occupa da un pezzo, con particolare cura, della litografia, producendo splendidi lavori; ha eseguito pure dei pastelli e disegni per ventagli. Appassionato della sua arte, ha voluto trasmetterla ai propri figli, ai quali ha dedicato tutta la sua attività.

Basilio Cascella

Contattaci tramite email, telefono o whatsapp


Sarai contattato al più presto e otterrai la valutazione gratuita desiderata.

Fotografa il tuo dipinto e inviaci le foto via email o whatsapp per una valutazione gratuita.
Possibilmente scatta più di una fotografia (sono utili per una stima più corretta qualche foto dei particolari, firma, iscrizioni e il retro del dipinto)

Ti risponderemo il più velocemente possibile!


Telefono +39.06.97606127


E-mail info@valutazionedipintiantichi.it


Cellulare/Whatsapp +39.328.315.19.53

Puoi decidere di VENDERE il tuo dipinto e riceverai il pagamento immediatamente.

In questo modo otterrai:

1) Assistenza nella vendita dalla stima al pagamento

2) Annullate le incertezze dell'operazione (risposte anche in 24 ore!)

3) Un pagamento RAPIDO e SICURO