Italico Brass

Gorizia 1870 - Venezia 1943

Biografia:

La critica internazionale molte volte si e' occupata dell'arte di I. Brass per le sue esposizioni tenute in Italia e all'Estero. Scegliamo fra tutti gli scritti questo di Ugo Ojetti che con l'alta autorità del suo giudizio intuiva fin dal 1910 questo vivo valore di rappresentazione dell'anima veneziana che e nell'arte di I. Brass. Da allora queste parole che Ojetti stampava nel Corriere della Sera si sono sempre più avverate e oggi qui presentiamo ampliata e completa quella descrizione pittorica della miracolosa cita che nella Internazionale di Venezia del 1910 si era rivelata la prima volta. Italico Brass, un goriziano appena quarantenne che prima di fissarsi a Venezia ha studiato a Monaco e soprattutto a Parigi e da Parigi ha tratto il brio indiavolato del suo pennello, la sicura maestria nel taglio dei suoi quadretti e la svelta eleganza che e come il sorriso dell'arte sua, sembrerà una rivelazione solo a chi ha dimenticato le tre scene, sempre di vita veneziana, esposte da lui nel 1906 a Milano. Qui i quadretti son diventati cinquanta, intorno a una grande figura della popolana veneziana, "Civettona", labbra rosse, capelli neri, un fiore nei capelli, un vellutino nero al collo, il ventaglio nella destra, sorridente e provocante nella guaina dello scialle nero. Vi si narra ogni cosa di Venezia all'aria aperta: la tombola del campiello, il giorno del bucato, la merenda a San Nicoletta, la scuola dei merletti, la regata di Murano, i burattini a San Polo, la neve, il carnevale, le maschere, il passeggio in Piazzetta, il giorno dei morti e il ponte di San Michele, la sagra alla Giudecca e il ponte del Redentore... Si pensa a Francesco Guardi e lo stesso autore chiede che si pensi imitandolo nella "Regata" ad esempio, fin nel taglio del quadro. Ma "critica i fanti e lascia stare i santi". Italico Brass che ha per l'arte sua e per Venezia una religione e una passione senza riposi, s'è scelto il Guardi come un patrono: ecco tutto. E questa umiltà di buon gusto, come gli fa perdonare certe insistenze di colori, nero, bianco, rosso e verde, che paiono ridurre le sue scene più varie a un minimo comun denominatore, lo aiuta anche, dopo molti anni di prova, a conoscere i suoi limiti e a saper trarre con svelta virtuosità dai suoi mezzi tutto quel che possono dare. In questo senso questa saletta che pel pubblico è una delizia, può essere per molti pittori un ammaestramento".

Italico Brass

Contattaci tramite email, telefono o whatsapp


Sarai contattato al più presto e otterrai la valutazione gratuita desiderata.

Fotografa il tuo dipinto e inviaci le foto via email o whatsapp per una valutazione gratuita.
Possibilmente scatta più di una fotografia (sono utili per una stima più corretta qualche foto dei particolari, firma, iscrizioni e il retro del dipinto)

Ti risponderemo il più velocemente possibile!


Telefono +39.06.97606127


E-mail info@valutazionedipintiantichi.it


Cellulare/Whatsapp +39.328.315.19.53

Puoi decidere di VENDERE il tuo dipinto e riceverai il pagamento immediatamente.

In questo modo otterrai:

1) Assistenza nella vendita dalla stima al pagamento

2) Annullate le incertezze dell'operazione (risposte anche in 24 ore!)

3) Un pagamento RAPIDO e SICURO