Raffaele Armenise

Bari 1852 - Milano 1925

Biografia:

Pittore pugliese, residente in Milano, nato a Bari il 9 marzo 1852. Fece i primi studi nella sua città natale sotto Nicola Zito. Banditosi un concorso provinciale per il perfezionamento del disegno in Napoli, vinse la prova e fu mandato, a spese della provincia di Bari, con lo stipendio mensile di sessanta Lire, per sei anni, a completare i suoi studii nell'Istituto di Belle Arti di Napoli, ove, nella gara de' concorsi ottenne parecchi premii. Frequentò per alcun tempo la scuola di pittura diretta da Domenico Morelli e Gennaro Ruo; quindi si chiuse nel suo studio di Capodimonte e incominciò da solo a dipinger quadri, che nelle pubbliche Mostre di Belle Arti ebbero incontro e furono sempre acquistati. Nel 1881, avendo sposata la figlia del pittore Borsino di Milano, proprietario del primo stabilimento oleografico d'Italia, si stabilì egli stesso a Milano, ove ha continuato a lavorare con maggior lena e con crescente fortuna. La maggior parte dei suoi quadri ed i migliori trovansi ora in varii musei e in varie gallerie pubbliche e private dell'estero. Tra i lavori eseguiti dall'Armenise a Napoli, meritano specialmente ricordo: "Dall'Usuraio Ebreo" acquistato dal Banco di Napoli; "Il Vaticano" acquistato dalla Società di Belle Arti di Genova; "Lo scotto troppo caro" comprato da un signore di Boston; "La prova del veleno" acquistato da un banchiere di Milano; "I Libertini" venduto all' Esposizione di Torino nel 1880. A Milano, oltre ad un gran numero di piccoli lavori, l'Armenise ha dipinto: "La Visita a Sua Eminenza" acquistato dal Museo Revoltella di Trieste; "I compari di San Giovanni"; "La Famiglia del Cieco", e "L'Infanzia" acquistati pel Museo Mitchell di Nuova Orleans; "Sua Eminenza in campagna", scelto dalla Società di Belle Arti di Genova per la riproduzione. Oltre a ciò, questo brioso artista fece per l'America parecchi quadri di commissione, tra i quali "Canzone amena" e "Come finirà?" ebbero gran successo anche nella pubblicazione o riproduzione che se ne fece per conto dell'autore. L'ultimo suo gran quadro "La festa del paese" fu singolarmente apprezzato alla Mostra di Venezia del 1887, ed alla recente Esposizione Italiana di Londra; un centinaio di figure vi sono animate in una scena vivacissima.

Raffaele Armenise

Contattaci tramite email, telefono o whatsapp


Sarai contattato al più presto e otterrai la valutazione gratuita desiderata.

Fotografa il tuo dipinto e inviaci le foto via email o whatsapp per una valutazione gratuita.
Possibilmente scatta più di una fotografia (sono utili per una stima più corretta qualche foto dei particolari, firma, iscrizioni e il retro del dipinto)

Ti risponderemo il più velocemente possibile!


Telefono +39.06.97606127


E-mail info@valutazionedipintiantichi.it


Cellulare/Whatsapp +39.328.315.19.53

Puoi decidere di VENDERE il tuo dipinto e riceverai il pagamento immediatamente.

In questo modo otterrai:

1) Assistenza nella vendita dalla stima al pagamento

2) Annullate le incertezze dell'operazione (risposte anche in 24 ore!)

3) Un pagamento RAPIDO e SICURO