Vincenzo Caprile

Napoli 1856 - 1936

Biografia:

Il suo bel quadro: "Chi mi vuol bene mi segua", ben noto anche per le riproduzioni oleografiche che ne sono state fatte; l'"Entrata in campagna" esposta a Roma nel 1883; "Maria Rosa" esposto a Venezia nel 1887, basterebbero da soli a formare la fama di un artista. Questo pittore originale e fecondo, studia ed interpreta e riproduce nella tela i costumi caratteristici della terra napoletana con una finezza di gusto, sobrietà di colore, correttezza di disegno ed eleganza d'insieme assai rare negli odierni pittori. Dal soggetto più volgare egli sa trarre un'importante composizione, e i suoi quadri, per lo più campestri o rustici, hanno tutti qualche cosa di gentile ed idillico, senza per questo mancare in nulla alla verità. L'interno della casa rustica che egli ha trattato nel suo quadro "Entrata in campagna" è, a giudizio del De Renzis: «un modello di quanto ogni cosa possa rendersi evidente senza ricerca minuta e ammanierata». Il Caprile, senza avvilire l'arte, ha saputo usarne sobriamente per riprodurre i costumi del volgo napoletano, della città e campagnolo, in tutta la loro schietta semplicità, e così è divenuto uno dei pittori più popolari d'Italia. Nel 1887, già veniva ammirato alla Esposizione Nazionale di Napoli un suo quadro "Le semprevive"; a Venezia nel 1881 esponeva "Il corpetto della nonna", e a Torino "La dote di Rita" che fecero bene sperare di lui. Da quest'ultimo quadro ad oggi il Caprile ha fatto ogni giorno passi più sicuri e spediti se ogni suo nuovo quadro ha segnato un trionfo. A Milano, nel 1883, aveva esposto "Ragione in ritardo" che piacque assai; a Roma nel 1883 espose la sua "Entrata in campagna"; a Firenze, nel 1883, "U mmegliu vino"; a Torino, nel 1884, "L'acqua Zurfegna" e "Santa Lucia"; a Firenze, nel 1882, "Piccola contadina"; "Grosse zucche"; ed a Venezia, nel 1887, "Maria Rosa"; "Guagliuni"; "Giornata di pioggia", ed un pastello eccellente dal titolo "Preparativi di pesca".

Vincenzo Caprile

Contattaci tramite email, telefono o whatsapp


Sarai contattato al più presto e otterrai la valutazione gratuita desiderata.

Fotografa il tuo dipinto e inviaci le foto via email o whatsapp per una valutazione gratuita.
Possibilmente scatta più di una fotografia (sono utili per una stima più corretta qualche foto dei particolari, firma, iscrizioni e il retro del dipinto)

Ti risponderemo il più velocemente possibile!


Telefono +39.06.97606127


E-mail info@valutazionedipintiantichi.it


Cellulare/Whatsapp +39.328.315.19.53

Puoi decidere di VENDERE il tuo dipinto e riceverai il pagamento immediatamente.

In questo modo otterrai:

1) Assistenza nella vendita dalla stima al pagamento

2) Annullate le incertezze dell'operazione (risposte anche in 24 ore!)

3) Un pagamento RAPIDO e SICURO